Design Didattico

Instructional Design & Media Education




Flipped Classroom: Verga novelliere (con indicazioni operative passo-passo)

Nel presente modulo si propone una lezione capovolta su Verga novelliere, vale a dire il Verga di “Vita dei Campi”. Nell’esempio sotto riportato sono presenti le fasi che si consigliano per implementare la flipped classroom, esse sono:

  • Esplicitare obiettivi didattici
  • Fornire materiali (in genere video)
  • Riprendere in brevissimo gli argomenti in classe
  • Svolgere in classe (in singolo o in gruppo) un esercizio connesso al video visionato a casa
  • Ri-mediare i contenuti dopo l’esercizio, tramite spiegazione del docente o degli alunni
  • Valutazione, del docente e magari degli alunni

In calce al modulo sono presenti anche suggerimenti pratici e teorici su come inserire tale metodologia in classe, in particolare si fa riferimento a:

  • paradigmi pedagogici coinvolti
  • sinossi delle metodologie (cfr. EAS di Pierluigi Rivoltella)
  • video di approfondimento su EAS

In conclusione possiamo dire che:

  • questo modulo è stato sperimentato (liceo linguistico) ed ha suscitato in effetti un maggiore coinvolgimento da parte degli alunni
  • i materiali forniti erano tutti presenti in rete, sicchè il docente non ha dovuto registrare un suo video
  • è stato opportuno ed utile razionalizzare tutti i materiali forniti in un unico sito (tackk)

Ecco il modulo:

 

Qui molti altri video tutorial su Flipped Classroom https://www.youtube.com/playlist?list=PLu_duSLPkJgM0g6MiRorwEq0_YmaemNPI

Emiliano Onori

designdidattico.com

info@designdidattico.com
facebook.com/DesignDidattico
twitter.com/Designdidattico
telegram.me/designdidattico

 

Share
SHARE :

(2) comments

Tommaso Mantovani
2 anni ago · Rispondi

Grazie per il suggerimento. Ho ripreso le fasi e le ho applicate a un argomento di Storia in una terza di Liceo scientifico.
Due criticità:
se la classe è numerosa, è difficile mantenere l’attenzione quando espongono i compagni
allo stesso modo, se il compagno ha poca eloquenza, piomba il disinteresse

Ma proviamo ancora…

    Emiliano Onori / Design Didattico
    2 anni ago · Rispondi

    Criticità purtroppo condivisibili.
    Ci tenga informati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *