Formazione
Progettazione
Consulenza

Le nuove strade della valutazione: classe Freedom, apprendimento sine stress!

(da indire.it)

In questo articolo, Tiziana Tornabene, referente per la Valutazione d’Istituto IT “Archimede” di Catania racconta la sperimentazione del setting  educativo della “classe Freedom”, basato sulla didattica attiva.

“Il nostro cervello è fatto in modo che l’attenzione sia tanto più alta quanto più
un avvenimento suscita emozioni”
Piero Angela

Un docente, che io oso definire “Archimedeo”, non solo per affezione all’Istituto scolastico cui appartengo, l’IT Archimede di Catania appunto, ma anche per l’atteggiamento volto alla propria professione, si pone sempre con uno sguardo curioso volto al miglioramento. Un miglioramento della propria attività professionale che cambia seguendo l’evoluzione dei nostri “client”, studenti che assumono le caratteristiche della vita sociale corrente, sempre più fluida, studenti che vanno catturati e condotti verso un apprendimento adeguato e necessario per crescere.

In questa prospettiva un docente archimedeo, quindi sperimentatore, crede che sia possibile rovesciare la prospettiva votocentrica e impostare la relazione tra docenti e allievi sull’apprendimento, riducendo al minimo l’attività di insegnamento intesa come mera trasmissione di informazioni. L’obiettivo diventa quindi il passaggio dalla rivalità competitiva ad un’alleanza costruttiva.
Da questa idea nasce la sperimentazione della classe Freedom intrapresa nel nostro Istituto su adesione volontaria di due consigli di classe prima. E’stata richiesta adesione volontaria perché per sperimentare qualcosa di “nuovo” bisogna sentirsi pronti, crederci e rimanere attenti ai possibili miglioramenti in itinere da mettere in atto.
In settembre, quindi, prima sono stati “formati” i docenti dei consigli di classe sul setting sperimentale della “classe Freedom” e poi convocati i genitori degli studenti per condividere con loro questo percorso intrapreso.

…CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO

Emiliano Onori

designdidattico.com
info@designdidattico.com
facebook.com/DesignDidattico
twitter.com/Designdidattico
telegram.me/designdidattico
instagram.com/designdidattico

Oltre la Dad: il digitale a scuola come scelta

Parliamoci chiaro: il digitale non è una forzatura sanitaria, né una condizione emergenziale. La realtà è una, progressivamente “aumentata” dalla tecnologia. Rinunciavi significa rinunciare alla possibilità di sterzare il mondo verso la direzione che vogliamo. Per questo il digitale è una delle sette sfide che lanciamo alla scuola nel nuovo numero di VITA, intitolato “Ultimo appello” (tratto dal sito vita.it)

Leggi articolo

Hai bisogno di informazioni? Inviami un messaggio veloce.!

Iscriviti alla Newsletter e rimani aggiornato

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Mi chiamo Emiliano Onori, sono insegnante di italiano e latino e formatore. Vivo nella provincia di Perugia ma insegno in quella di Arezzo. Leggi tutto

Skip to content